10 commenti su “Renault Zoe e problemi di ricarica presso Iper (ricaricaev.it)

  1. Quando ho avuto in prova la Zoe ho impostato sul navigatore l’iper di brembate (circuito ricaricaev.it) ed effettivamente mi è comparso un messaggio che la colonnina non era compatibile con la Zoe, anche se poi insistendo un po’ ha funzionato…
    Sabato ho la Leaf, con quella non dovrebbero esserci problemi, mi sarebbe piaciuto provovare anche le colonnine emoving ma la tessera a2a dopo un mese non è ancora arrivata!

  2. Nel frattempo su ricaricaev.it risulta aperta la stazione di ricarica all’Iper Portello, chissà se questa volta per davvero! 🙂

    • Si!
      Sembra proprio sia funzionante!
      Infatti nella seconda parte della email mi dicevano che sono stati impegnati nell’apertura del punto di IperPortello.
      Ma ovviamente nei prossimi giorni ci passo per sincerarmene…

      • Lunedì vedrò di provare la ricarica con Zoe (la prova del 26 Luglio spostata al 5 Agosto per colpa di Renault) e vedrò se con quelle colonnine ci sono o meno problemi!

  3. Per quanto riguarda le colonnine Enel credo che al momento non si possa fare nessun tipo di prova: infatti controllando or ora la situazione del network tramite l’app eneldrive risultano tutte off-line. Speriamo che a partire da settembre qualcosa possa cambiare: voci di corridoio dicono che enel è in procinto di stringere un accordo con A2A….

  4. Si conferma che il sistema di ricarica ZOE è uno standard nello standard. Già esistono stazioni di ricarica con l’adesivo “NO ZOE si declina orgni resposanabilità in caso di ricarica di una ZOE”. Alcuni costruttori e gestori di insfratture di ricarica le hanno potuto verificarle ed eventualmente adeguare recandosi in pellegrinaggio alla Renault in anticcipo. Per gli altri la verifica è sul campo con le prime ZOE in circolazione.

    • Le voci di corridoio sono state più volte confermate da operatori ufficiali di Enel, quindi è vero.
      Certo che non ha senso dover usare una tessera Enel a consumo ed a 40 cent al kW quando si fa prima e meglio ad usare la tessera A2A/E-Moving che costa 5 euro al mese senza limiti di tempo.

      Avrebbe senso se ci fossero migliaia di colonnine Enel e poche E-Moving, mentre è proprio il contrario.
      Nel mio caso specifico, poi, a Milano ci sono 40 colonnine E-Moving e 2 di Enel, e sono a Rozzano a circa 70 metri da altre colonnine Carrefour completamente gratuite.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...