22 commenti su “Renault Zoe: contratto di noleggio batterie

  1. Sembra che non vogliano diffondere la mobilità elettrica….
    Invece Tesla ti offre ricariche rapide gratis a vita…. questo si che è incentivare.
    Ok che si parla di costi diversi, ma potevano benissimo non darti ricariche…

    • Tesla ti chiede 100.000 monete (arrotondo fra euro/dollaro e fra roadster e model s) ma ti dà’ ricariche gratis pubbliche per auto da 60 kWh.
      Renault poteva a questo punto regalare le ricariche dei 20 kWh di capienza della Zoe e fare bella figura visto che lei non vende solo quelle e comunque le colonnine le fa pagare ai concessionari… (mentre tesla le mette pubbliche a sue spese!).
      Il gioco veniva bene a renault anche perchè i costi della solo corrente per la zoe sono ridicoli (qualche euro) mentre te ne chiede 79 al mese per il noleggio.
      Aggiungiamoci poi che molti quelle ricariche gratis by Renault non le userebbero mai, vuoi perchè non ci sono nella propria zona vuoi perchè non hanno tempo di lasciare l’auto ad un centro Z.E. (mentre ovviamente a casa userebbero sempre la wall box sponsorizzata da renault: se non hanno punto di corrente a casa ovvio non si prendono una elettrica).
      Sarebbe stato solo immagine, per Renault, con spese che sono trascurabili per i suoi numeri e di cui oltretutto ha già tutto (concessionari, colonnine, ecc).
      E vuoi mettere la frase che poteva diventare uno slogan su catalogi Z.E. e venditori e spot tv? “Se sei a piedi qualsiasi concessionario RENAULT ti da’ una spintarella a gratis!”
      Questo il mondo della benzina se lo sogna!
      Mentre per la corrente è già tutto strutturato e funzionale e NON CI SONO COSTI!

      Se proprio Renault aveva paura di sbancare poteva porre un limite (che ne sono… massimo 10 ricaricare al mese, o 20 all’anno, o 100 kWh o solo per i primi 3 anni) e comunque sarebbe comunque libera -se proprio non si trova- fra 3 mesi vendere le auto senza più questo elettrone rifornito a gratis.
      Ma qualcosa di più doveva fare!

      Qua se non si smuove un po’ lei a dare sicurezza ai suoi possibili clienti(con ripeto iniziative che sono tutta immagine e pubblicità con costi secondo me non arrivano a 0.1% del bilancio!) non so come spera di uscirne bene dall’EV.

      Mi sa che lo sdoganamento lo faranno veramente i tedeschi di BMW…

  2. In merito al contratto di locazione delle batterie di kangoo ze ho chiesto info a Renault che mi scrive;ZEMobility-rete

    9 mag

    a me
    Buongiorno Signor Arnaldo,

    – Il Contratto di noleggio può essere modificato in qualunque momento durante la sua vita fino a 3 mesi prima della scadenza. In caso contrario il contratto viene prolungato alle medesime condizioni iniziali.
    – Per quanto le colonnine come già scritto dal mio collega le ricariche rapide, sono previste, attualmente, sono per i veicoli ZOE e non per i Kangoo.
    – In caso di panne di energia il veicolo sarà trainato al punto di ricarica più vicino. Chiaramente se presso la sua abitazione è disponibile un punto di ricarica e tale è situato entro 80 km, lei può chiedere il traino presso la sua abitazione.
    – Per quanto riguarda l’elenco delle colonnine : se lei ha acquistato anche il navigatore, all’interno dello stesso esiste una funzione che da l’indicazione delle colonnine, tale servizio è gratuito per i primi 3 mesi successivamente sono a pagamento. Il servizio si chiama “Servizi Live”.
    – Le segnalo il sito enel che nel quale è possibile vedere i punti di ricarica attivi :

    https://www.eneldrive.it/

    Sono a disposizione per ulteriori chiarimenti.

    Cordialmente
    Christian Teti

    image001.jpg

    Christian Federico TETI
    Fleet Executive
    Direzione Commerciale Aziende
    Via Tiburtina 1159 – 00156 Roma
    Tel : +39 06 41773 731 – Fax : +39 06 91655 239
    A dire il vero avevo chiesto anche altre info ma la risposta per il momento è tutta qui. Ho ovviamente riscritto a Renault ma per il momento niente di niente. Speriamo dopo le ferie.

    • Ammazza che risposte banali e generiche (ed imprecise, aggiungerei).
      Poi citare ENEL DRIVE; che è il peggior (e più costoso) circuito… bah.
      A proposito anche questa cosa dei servizi LIVE per 3 mesi per dei poi comunque vecchi mi lascia perplesso, Garmin (che fa solo quello) regala aggiornamenti a vita, questi con 30.000 euro di macchina neppure si sforzano di fare un regalino (poi fossero almeno 3 anni, ma 3 mesi sono quasi niente!).

      Infine, secondo me loro così ti hanno parzialmente risposto e si guardano bene dal risponderti alle altre domande che gli hai posto.

  3. Il prezzo delle ricariche rapide è indicato in quello che loro chiamano “frontespizio”, cioè la prima pagina del contratto: 1,65 euro (ma se ricarichi rapidamente solo il 10% della batteria paghi 0,165 euro, articolo 7.8)
    C’è anche scritto che bisogna pagare 4,13 euro + iva per ogni 100 km in caso si percorrano più dei 12500 km/annui pattuiti.
    Pero’ non capisco bene perche’ per distinguere i tipi di ricarica parlano di kW / h , i kW / h non esistono! Esistono i kW e i kWh, che sono kW*h !!
    Dev’essere l’ultima stanghetta del “W” di kWh a mandare in confusione la gente, forse viene confusa per una “/”, mah…

    E non capisco neanche il senso del chilometraggio: 50.000 km al MASSIMO, ma 12.500 annui AL MINIMO?!??? Sembrerebbe un errore… Però forse gli articoli 8.3-8.6 chiariscono… ma in modo un po’ criptioco: la batteria deve essere in grado di permettere di percorrere almeno 12.500 chilometri all’anno, o comunque il 75% della percorrenza iniziale, altrimenti va sostituita o “ricondizionata”.

    Interessanti poi queste cose che non si erano mai lette da nessuna parte:
    * il contratto può durare da 12 a 84 mesi (1-7 anni), ma non più di 200.000 chilometri.
    * le batterie valgono 7000 euro (o almeno sono assicurate per tanto)
    * fino a tre mesi prima della scadenza del contratto si possono modificare i parametri del contratto stesso relativi ai chilometri annui percorsi se sono più di quelli inizialmente pattuiti (12500)
    * in caso di mancati pagamenti, la Renault può inibire da remoto la ricarica della batteria (pèrfidi… 😉 ) (art. 6.3)
    * in caso di guasti di fabbrica non rilevati dal cliente entro i primi 8 giorni (art. 4.3) dall’acquisto e comunicati tramite raccomandata, anche se l’auto non può muoversi bisogna comunque pagare il canone mensile (6.5)
    * se il cliente smanettone si mette ad apportare modifiche migliorative al mezzo, perde la garanzia e potrebbe anche perdere la macchina… che la Renault potrà riprendersi gratuitamente con tutte le modifiche migliorative apportate (bastardi… 🙂 ) (7.5)
    * bisogna continuare a pagare il canone anche durante il periodo di fermo macchina dovuto all’eventuale sostituzione della batteria (8.9)
    * Renault non è responsabile per danni derivanti dall’utilizzo dell’auto per traino di altri veicoli (8.10), o per uso “eccedente del normale”, che legalmente non vuol dire niente se qualcuno non definisce cosa significa “normale”: se per un tizio è “normale” usare l’auto per trainare l’aratro sui suoi campi? 😉 Percorrere 150 km a 150 all’ora costanti è “normale” o si squaglia la batteria?
    * è obbligatorio fare l’assicurazione NON solo RCA per l’auto, ma anche per (11.1):
    – danni al veicolo
    – danni alla batteria
    – furto e incendio
    – danni derivanti da eventi naturali
    * se si percorrono meno di 12.500 km all’anno ma più di 11.250, si viene rimborsati per i chilometri non percorsi! (1/3 di 4,13 euro a km) (art. 13.5)

    Ed ecco la fregaturaaaa!
    “La garanzia non copre la sostituzione dei pezzi sottoposti ad usura provocata dall’utilizzazione della batteria e della energia in essa accumulata” (8.11).
    Cioè prima passano tanto tempo a dire che la batteria viene sostituita/ricondizionata GRATIS se le sue prestazioni calano… e poi dicono che invece la sostituzione/ricondizionamento NON E’ IN GARANZIA??? (sì perchè i “pezzi” sarebbero le celle guaste che vengono sostituite per ricondizionare una batteria decaduta, immagino).

    Anche l’art 13.2 sa di fregatura, ma non riesco a capire bene, troppo in legalese…

    • Caspita molto-molto interessante la tua disanima!
      Grazie!

      >> non capisco bene perche’ per distinguere i tipi di ricarica parlano di kW / h

      Ma sai che quel DIVISO ACCA non l’ho capito neppure io e l’ho riportato tale e quale pensando che mi sfugge qualcosa.
      Ma mi sorge il dubbio che l’avvocato che ha scritto quella cosa non sa neppure di cosa parla…

      >> E non capisco neanche il senso del chilometraggio: 50.000 km al MASSIMO, ma 12.500 annui AL MINIMO?!???

      Caspita mi era sfuggito quel MINIMO…
      Boh… io ho un’altra ipotesi di spiegazione ma spero non sia vera.
      Siccome è risaputo le batterie vanno comunque usate (se lasciate ferme non va bene, a meno che siano in condizioni ottimali) loro vogliono che ci fai almeno 12.500km…
      E’ però una spiegazione tecnica che non ha molto senso, di queste gestioni (indipendentemente dai km) dovrebbe occuparsene il BMS e poi comunque più che i KM ha senso parlare di ricariche ed a che velocità, se proprio hanno paura dell’usura degli accumulatori.

      >> * in caso di mancati pagamenti, la Renault può inibire da remoto la ricarica della batteria (pèrfidi… 😉 ) (art. 6.3)

      Questo è interessante ma esplicitamente non dicono che possono farlo da remoto (tramite SIM) anche se in effetti non c’e’ altra spiegazione possibile.
      E’ però un punto importante perchè si conferma del controllo remoto by Renault e che non è solo uno scaricamento dati passivo (dall’auto a centrale Renault) ma anche un vero e proprio controllo remoto.
      Dimenticavo di dirmi che questa funzione del blocco della batteria da remoto è anche come antifurto se l’auto viene rubata.
      A questo punto io avrei fatto una cosa fatta bene ed inserito anche un GPS e log dei chilometri (ma chi lo dice che non ci sia?).
      Personalmente non troverei la cosa scandalosa ed anzi ne sarei molto favorevole, ma il fatto che Renault non chiarisca molto bene la cosa non è sicuramente un buon punto di partenza.

      >> * se il cliente smanettone si mette ad apportare modifiche migliorative al mezzo, perde la garanzia e potrebbe anche perdere la macchina… che la Renault potrà riprendersi gratuitamente con tutte le modifiche migliorative apportate (bastardi… 🙂 ) (7.5)

      No, si parla di BENE, ed il bene in questione è la batteria (che è di Renault e possono riprendersela), l’auto è tua, l’hai comprata, non possono riprendersela.
      Chiarito questo non trovo niente di male in questa regola, è standard, se manometti un qualcosa a noleggio è ovvio che decate il contratto, si riprendono tutto e non ti rimborsano neppure il periodo non goduto, è dappertutto così, anzi alcuni ti fanno persino pagare i costi di riparazione per ripristino apparecchiature.
      Però in questa frase c’e’ una parola che fin da subito mi ha fatto pensare è quel NON SARA’ ACCONSENTITO APPORTARE MIGLIORAMENTI.
      La parola è MIGLIORAMENTI.
      Ma che senso ha?
      A parte il fatto che sottintende che uno qualsiasi può apportare miglioramenti ad una tecnologia di fabbrica Renault e questo non è una bella mossa commerciale, ma il punto è che Renault dovrebbe tutelarsi dalla MANOMISSIONE indipendentemente dallo scopo (miglioramento, peggioramento o nessun risultato apprezzabile). E poi come stabiliscono che è UN MIGLIORAMENTO? Mettono su una commissione? E con parametri? Economici, prestazionali, morali, puzzolenti…?
      Infine se uno è un avvocato cavilloso può apportare modifiche PEGGIORATIVE alla batteria magari allo scopo di farsela cambiare prima della perdita del 75% e siccome Renault si riserva di recedere il contratto solo in caso di MIGLIORAMENTI, in questo caso non potrebbe dire niente e dovrebbe sostituire a sue spese la batteria.
      Boh, sembra una clausola scritta da un principiante.
      Mi sorge un dubbio: noto da altri dettagli (ad esempio dalle guide) che Renault non ha troppo curato la localizzazione e spesso ha fatto traduzioni alla ‘google translate’ dal francese. Il mio dubbio è che anche questo contratto sia fatto col copia-incolla in varie lingue ed il software di traduzione abbia interpretato un generico MODIFICHE con MODIFICHE MIGLIORATIVE.

      >> * Renault non è responsabile per danni derivanti dall’utilizzo dell’auto per traino di altri veicoli (8.10), o per uso “eccedente del normale”, che legalmente non vuol dire niente se qualcuno non definisce cosa significa “normale”

      Osservazione interessante.

      >> * è obbligatorio fare l’assicurazione NON solo RCA per l’auto, ma anche per (11.1):
      – danni al veicolo
      – danni alla batteria
      – furto e incendio
      – danni derivanti da eventi naturali

      Questa purtroppo non è una novità, se ne parlò a lungo con le uscite delle Twizy (il primo veicolo di massa) e purtroppo questo ha fatto cambiare idea a molti potenziali clienti (già la Twizy non costa poco, già c’e’ il canone mensile, ma pure l’assicurazione full no….).

      >> * se si percorrono meno di 12.500 km all’anno ma più di 11.250, si viene rimborsati per i chilometri non percorsi! (1/3 di 4,13 euro a km) (art. 13.5)

      TI RIDANNO I SOLDI???

      >> Ed ecco la fregaturaaaa!
      “La garanzia non copre la sostituzione dei pezzi sottoposti ad usura provocata dall’utilizzazione della batteria e della energia in essa accumulata” (8.11).

      Questo come ho segnalato pure io mi ha sconvolto.
      Ma da quanto in qua l’usura è a tue spese anche se il bene è noleggiato?
      Da che mondo e mondo è del padrone, per quello si noleggia!
      E’ uno dei motivi su cui si basa tutto il mondo del leasing, noleggio, ecc ecc.

      >> Anche l’art 13.2 sa di fregatura, ma non riesco a capire bene, troppo in legalese…

      Io lo leggo semplicemente che se non vuoi rinnovare il contratto della batteria devi darne comunicazione e resistuirgli la batteria a tue spese.
      Se non gliela ridai ti fanno pagare ancora.
      Nessuna fregatura, clausola normale.
      Certo che vedo molto difficile che qualcuno potrà applicare questa regola: che te ne fai di un’auto elettrica senza batterie? (e che nessun altro produce?)

    • Ma non ho capito bene una cosa, la batteria diventa del cliente prima o poi oppure il noleggio è ad oltranza fino alla morte dell’auto? Smart, per esempio, fa 68€/mese per 10 anni (con sostituzione all’80% della capacità iniziale) e alla fine la batteria diventa del cliente, una sorta di finanziamento con vantaggi, diciamo!

      • Per come l’ho capito io si, è a vita (parlano anche se vendi il mezzo l’acquirente se ne deve far carico) ma dovrebbe essere comunque una novità.
        Infatti mi pare di aver sentito che per le altre Z.E. dopo enne anni (mi ricordo 7…) la batteria rimane comunque loro ma il noleggio è gratuito (come per dire: oramai il servizio l’hai pagato e pur rimanendo a noi il bene, te lo concediamo in comodato d’uso gratuito).

        Ora mi procuro un contratto Twizy 😉

  4. Un possessore di Zoe mi scrive il suo interessante contributo con la richiesta di renderlo pubblico:


    Ho guardato il RID sul mio conto corrente è mi hanno addebitato ( con 20 giorni di ritardo per problemi loro iniziali ) 112,60 eur che è esattamente la cifra che ricordavo quando ho sottoscritto il contratto di noleggio, pari a 92 eur circa di noleggio vero e proprio e 20 eur circa di assistenza ( carro attrzzi etc ) che io avevo scelto di fare… quindi per ora nessuna traccia dell’addebito per ricariche veloci che io invece ho fatto almeno tre volte al Villoresi est a Luglio. Il contratto al punto 7.8 dice che devono essere fatturate il mese seguente, quindi magari mi arrivano a settembre…. vedremo.

  5. sono fortemente interessato ad acquistare un’auto elettrica nissan o renault, ormai è da settimane che vado in processione dal concessionario per avere più informazioni su affitto o acquisto batteria. Finalmente dopo due settimane ottengo i contratti di noleggio sia per Nissan che per Renault, a parte il nome della della casa automobilistica i contratti sono quasi uguali , diversi solo in alcuni punti come la capacita di carica minima che fa scattare la sostituzione . Nei contratti che ho in mano per esempio in Renault l’art7 ( Utilizzazione ) si ferma al 7.6, scompare l’art 7.7 e 7.8

    Pubblicherò presto tutti i miei commenti su questi due contratti non appena finisco di leggerli.

  6. Ho finito di leggere e studiare il contratto di locazione della Zoe che mi ha lasciato molto deluso come tutti voi per cui non mi viene proprio voglia di andare a comprare una ZOE. A parte i soldi da spendere per la macchina (non sono pochi) e le mille difficoltà che i proprietari di queste auto elettriche incontreranno per poterle guidare in Italia(vedi mancanza infrastrutture), non penso che avranno anche la voglia di farsi carico di un’incognita enorme come quella della locazione batteria cosi come è definita in questo contratto. Come voi avete fatto notare non ho capito cosa hanno a che fare i chilometri , l’art 1571 del c.c. parla di locazione come
    “La locazione è il contratto col quale una parte si obbliga a far godere all’altra una cosa mobile o immobile per un dato tempo, verso un determinato corrispettivo.” , si parla solo di tempo, ma non sono un avvocato magari mi sbaglio.

    Non ho nulla da aggiungere a quello già commentato da voi, il contratto è rimasto lo stesso tranne che per quei due articoli sulla ricarica veloce.

    A questo punto tra ZOE e LEAF meglio quest’ultima perché mi da la possibilità di comprare la batteria con opzione garanzia 5 anni (estendibili a 7, parola del concessionario ) o 100.000 km. Il contratto di garanzia mi da più garanzia (scusate il gioco di parole) perché è meno soggetto a fantasie commerciali (vedi codice del consumo). Il contratto di locazione della batteria della LEAF è lo stesso della ZOE, quasi sicuramente scritto dalla stessa persona.

    • Be’, appunto, quanto possiamo fare -da clienti- è favorire il marchio che lascia maggior libertà (comunque Renault è padrona di Nissan, ecco perchè il contratto è identico… a proposito, se riesci a farcene avere una copia (sia di Nissan che del nuovo Renault) te ne sarei grato e con me tutti quelli che in futuro potranno consultarlo online, come hai fatto tu esattamente in questa pagina.

  7. Sono rovinato mi sono comperato un debito.
    Circa 20 mesi fa ho avuto la brillante idea di cambiale il vecchio kangoo con il nuovo ZE
    Il riassunto e disastroso , il primi mesi li ho passati avanti indietro in concessionaria a cambiare centraline in garanzia e adesso non si sa chi deve decidere per la sostituzione delle batterie .
    Non so cosa fare , ma un consiglio gratuito lo posso dare NON COMPRATELA

      • E’ proprio l’assistenza il problema, la mia concessionaria Boldrin non è in grado di riparare i veicoli elettrici i meccanici fanno a fatica le riparazioni dei motori termici con tante centraline elettroniche , figuriamoci un veicolo che va avanti solo con l’elettronica.
        Servirebbero delle officine non con meccanici ma officine con tecnici che sappiano la differenza tra AMPER e VOLT = corrente e tensione.
        Il mio sogno ?
        Avere gli schemi e apportare delle modifiche migliorative visto che ho percorso già 40000 kmt.
        Comunque oggi è il terzo giorno che il Kangoo e in officia Boldrin e non sanno cosa sia successo al sistema che carica la batteria di trazione.
        La media e che ogni 8000 kmt. si guasta .

        • Io so che Renault fa formazione ad alcune officine/meccanici che poi hanno la possibilità di esporre il logo ZE, ma non so se in verità possono prendere in carico le elettriche anche tutte le altre officine.
          La tua (Boldrin) ha tale logo esposto?

    • Ho comprato anch’io un Kangoo ZE ( agosto 2013 ) e ad oggi ho percorso, fortunatamente, senza problemi circa 9000 Km, mi interesserebbe sapere qualcosa di più riguardo le tue disavventure, io a dire il vero per il momento sono molto soddisfatto del mezzo, per quanto riguarda l’assistenza non so dire perchè finora non ho avuto nessun rapporto. Speriamo bene…

  8. Qual è la validità dell’articolo 7.7 se l’unità di misura è del tutto priva di senso?

    Cosa sono i kW/h? Un’accelerazione di potenza?

  9. RENAULT = LADRI
    Peggio della banda bassotti , sono una vittima della truffa RENAUL KANGOO ZE
    mai piu RENAULT nella mia vita , sconsiglio a tutti di non avventurarsi nel mondo dei veicoli elettrici che come la RENAULT non sono per niente competenti
    Se propri volete un veicolo elettrico vi consiglio TASLA MODEL X

    • Immagini parli per motivi di noleggio batteria.
      Raccontaci la tua esperienza, siamo curiosi.

      Comunque un kangoo ZE è abbastanza diverso da una Tesla Model X.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...